perchè il metodo Pilates

Joseph HubertusPilates
Joseph HubertusPilates

Il Pilates è una disciplina di educazione del corpo, sviluppata da Joseph Hubertus Pilates a partire dagli inizi del 1900. Nato nel 1880 in Germania, Pilates era un bambino gracile e malaticcio; dedicandosi a fortificare il proprio corpo, arrivò ad elaborare un metodo innovativo che chiamò contrology: una tecnica basata su sequenze di movimenti precisi, una disciplina di allenamento del corpo che richiede impegno fisico e mentale per ottenere il controllo totale e cosciente dei propri movimenti, al fine di acquisire efficienza fisica e consapevolezza di sé. Nel 1926 Pilates si trasferì a New York, dove aprì uno studio frequentato da atleti, ginnasti, attori e ballerini; tra questi ultimi, Martha Graham e George Balanchine.

 

Anche oggi, il metodo Pilates è praticato come allenamento quotidiano dai ballerini delle più grandi compagnie di danza contemporanea e  classica, e viene scelto da numerose celebrità dello sport e dello spettacolo per mantenersi in forma.

 

Il metodo Pilates permette di tonificare e potenziare la muscolatura in maniera armoniosa, senza creare eccessi di massa; rafforza la zona addominale e migliora equilibrio e postura, riducendo la probabilità di lesioni alla schiena e alleviando i disturbi esistenti; migliora la fluidità dei movimenti; contribuisce a rallentare i processi d’invecchiamento, accrescendo  mobilità articolare, massa magra e densità ossea.

provare per credere

Il metodo Pilates si basa su alcuni principi cardine:

  • CONCENTRAZIONE: attenzione centrata su ogni singolo movimento e sull'ascolto del proprio corpo, per migliorare la comprensione del lavoro sinergico di mente e corpo e la consapevolezza di sé
  • CONTROLLO: la concentrazione consente di arrivare al pieno controllo del  corpo, considerato nella sua interezza e non solo per la parte direttamente coinvolta nell'esercizio; per citare Joseph Pilates, «una buona postura si può ottenere soltanto quando si ha il perfetto controllo di ogni meccanismo del corpo»
  • BARICENTRO: al centro del metodo, questa zona del nostro corpo - che comprende tutti i muscoli connessi al tronco: addome, glutei, adduttori e zona lombare - veniva definita da Pilates power house. Tonificare e rafforzare questa parte significa sviluppare un sostegno stabile per il corpo, migliorando la resistenza alla fatica e ottenendo una ridotta incidenza di dolori lombari e dorsali 
  • FLUIDITÀ: «è una coreografia disegnata per darvi più flessibilità, grazia e capacità, che si rifletteranno nel vostro modo di camminare, di giocare, di lavorare»: così si esprimeva Pilates a proposito del suo metodo;  controllo e forza del baricentro consentono di eseguire movimenti fluidi e armoniosi
  • PRECISIONE: ogni movimento ha un obiettivo preciso, e deve essere eseguito correttamente; una sequenza bilanciata, eseguita con precisione, consente di ottenere i migliori risultati senza affaticare inutilmente il corpo
  • RESPIRAZIONE: parte integrante degli esercizi, la corretta respirazione - ottenuta partendo dalla cassa toracica - scandisce il ritmo dei movimenti e favorisce la concentrazione